Qualità

Mostra la forza della tua azienda con un Sistema di Gestione della Qualità certificato secondo la norma ISO 9001.

Più di un milione di aziende certificate in tutto il mondo confida in questo efficace strumento di controllo societario e nel miglioramento continuo delle proprie prestazioni.

 

 

Ambiente

L’equilibrio sistematico tra economia ed ecologia può essere raggiunto solo attraverso la protezione dell’ambiente.

La ISO 14001 rappresenta indubbiamente lo schema più riconosciuto ed utilizzato a livello mondiale per l’implementazione dei Sistemi di Gestione Ambientale.

 

 

Food and drink

Nell’ultimo decennio la certificazione nel settore alimentare è stata caratterizzata da un forte dinamismo.

La complessità della filiera e le richieste sempre crescenti da parte del mercato hanno portato allo sviluppo da parte di DQS di una serie di servizi certificativi specifici e completi per il settore agro-alimentare.

Sicurezza

Il tema della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro è uno degli elementi che più incide sulla reputazione di un’organizzazione.

La certificazione OHSAS 18001 è un passo fondamentale per tutte quelle organizzazioni che vogliono dare adeguata evidenza alle attività, rispetto ai pericoli, valutazione dei rischi e prescrizioni legali.

 

Responsabilità Sociale

La Social Accountability è uno dei primi e più importanti standard attraverso i quali le aziende possono dimostrare il loro impegno nella responsabilità sociale d’impresa.

La Social Accountability posiziona autorevolmente l’impresa presso i suoi stakeholder di riferimento.

 

Formazione

Stiamo mettendo tutto il nostro impegno per creare progetti formativi per aggiornare le tue competenze, nel settore degli standard di gestione aziendale.

La formazione è crescita e noi ti aiutiamo a farlo.

Audit

I nostri Audit di processo sono predisposti per valutare, aspetti specifici o generali dei singoli processi.

Un Audit di processo, serve ad identificare punti di forza e di debolezza, necessari per supportare l’ottimizzazione della gestione organizzativa.

Sostenibilità

Con DQS per il successo durevole delle imprese!

Grazie ai suoi esperti DQS è in grado di seguirti nelle tue procedure e garantire il successo della tua impresa.

Affidati a noi per la crescita della tua azienda.

 

 DQS Italia


 Insieme per dare valore alla tua Azienda!

 

 

Noi miglioriamo i sistemi di gestione della tua azienda!

Le nostre certificazioni

ISO 9001

Qualità
Lo standard ISO 9001 è il più conosciuto e utilizzato per i tutti i sistemi di gestione della qualità nel mondo. Sono più di un milione le aziende nel mondo certificate secondo questa norma in 170 Paesi diversi.

Ambiente

ISO 14001

Ambiente
La ISO 14001 è una norma internazionale applicabile a tutte le organizzazioni e rappresenta lo schema più riconosciuto a livello mondiale per l’implementazione dei Sistemi di Gestione Ambientale.

sicurezza

BS OHSAS 18001

Sicurezza
La certificazione OHSAS 18001 è un passo fondamentale per le organizzazioni che danno evidenza alle attività eseguite rispetto ai pericoli, la valutazione dei rischi ed il rispetto delle prescrizioni legali.

Certificazioni e Audit per dare più valore alla tua azienda!

Certificazioni e Audit
Siamo quelli che ti aiuteranno a far cambiare direzione alla tua azienda!

La Professionalità e la competenza che da sempre ci accompagna, ti forniranno il giusto compromesso per il raggiungimento del tuo traguardo.

Indipendentemente dal settore nel quale opera la tua realtà,un esperto DQS sarà sempre pronto ad aiutarti a capire e soddisfare le diverse richieste dei vari mercati.

Siamo in grado di offrire alla tua azienda una gamma completa di servizi – dalla diagnosi, alla valutazione e verifiche per l’ispezione, alle Certificazioni e Audit

Concordiamo

Ti seguiamo passo dopo passo, proponendoti e concordando con te diverse soluzioni, il tutto nel rispetto delle norme e nel raggiungimento di un unico obiettivo: il tuo successo! 

In fase di espansione o di rilancio di un prodotto o di un servizio, è fondamentale conoscere in dettaglio quali sono i requisiti richiesti dal mercato target di riferimento.

Tali requisiti, se sottovalutati, potrebbero essere un importante ostacolo all’ingresso nei nuovi mercati per la tua organizzazione.

DQS ti mette a disposizione la propria capacità ed esperienza maturata a livello internazionale da oltre 25 anni, per aiutarti a comprendere come affrontare queste barriere.

Questi siamo noi, questa è DQS Italia!

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Segui le nostre News
  • Come cambia la ISO 50001
    31 ottobre 2017
  • Sondaggio ISO: trend di crescita positivo degli Standard nel 2016
    9 ottobre 2017
  • ISO 9001:2015 ed ISO 14001:2015: rimane solo un anno di tempo per aggiornarsi
    26 settembre 2017
  • La ISO 45001 per i Sistemi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro
    30 giugno 2017
  • Revisione di ISO 22000: Una panoramica delle modifiche in arrivo
  • ISO 9001: 2015 e DQS a sostegno dei vaccini di qualità
  • L’avvento delle nuove norme ISO 9001 ed ISO 14001: riferimenti per le Organizzazioni che...
    17 giugno 2016
Web Design MymensinghPremium WordPress ThemesWeb Development

Come cambia la ISO 50001

31 ottobre 201731 ottobre 2017
Fino al 13 novembre 2017 le parti interessate potranno esprimere i propri commenti, prima dell’approvazione definitiva come standard internazionale, della nuova versione della norma ISO 50001, la cui pubblicazione è prevista per i primi mesi del 2019. La nuova versione della norma per i Sistemi di Gestione dell’Energia (nel dettaglio: ISO/DIS 50001 “Energy management systems — Requirements with guidance for use”) porterà diversi cambiamenti, di cui riportiamo in seguito i più significativi. La novità più rilevante riguarda l’allineamento del testo ai sistemi di gestione ISO 9001:2015 ed ISO 14001:2015 (e, a breve, anche ISO 45001) attraverso la High Level Structure (HLS), composta da 10 capitoli, che permetterà una migliore integrazione della nuova norma con eventuali altri sistemi di gestione già implementati, consentendo un sostanziale abbattimento dei costi di gestione. In secondo luogo, la bozza della nuova norma descrive in maniera più approfondita alcuni aspetti dell’analisi energetica (Energy Review) e si sofferma maggiormente sulla descrizione degli indicatori di prestazione energetica (Energy Performance Indicators, EnPIs) e sui consumi di riferimento (Energy Baselines, EnB); l’intenzione è chiara: focalizzare l’attenzione delle aziende verso i temi dell’efficienza energetica, nella duplice ottica della consapevolezza ambientale e dell’ottimizzazione dei costi. La ISO 50001 aiuta le organizzazioni a
  • sviluppare una politica per un uso più efficiente dell'energia
  • fissare gli obiettivi per soddisfare la politica
  • utilizzare i dati per capire meglio e prendere decisioni in merito all’uso dell’energia
  • misurare i risultati
  • rivedere il funzionamento della politica ed a
  • migliorare la gestione dell'energia.
Per ogni informazione sui Sistemi di Gestione dell’Energia non esitate a mettervi in contatto con i nostri uffici. Trovate maggiori informazioni sulla ISO/DIS 50001 QUI. Fonte: Sito ISO

Sondaggio ISO: trend di crescita positivo degli Standard nel 2016

9 ottobre 20179 ottobre 2017
Secondo l’ultimo sondaggio annuale ISO, che potete consultare QUI, il numero dei certificati ISO per gli Standard dei Sistemi di Gestione è incrementato di un buon 8% nel 2016 rispetto all'anno precedente. Tale sondaggio si basa su dati provenienti dagli Enti di Certificazione accreditati di tutto il mondo, e rappresenta la panoramica più completa riguardante le certificazioni attualmente disponibile. I certificati validi su nove standard (ISO 9001, ISO 14001, ISO 50001, ISO 27001, ISO 22000, ISO/TS 16949, ISO 13485, ISO 22301, ISO 20000.1) al 31 dicembre 2016 sono 1.643.523, paragonati ai 1.520.368 del 2015. Se aggiungiamo i due nuovi standard introdotti nell’ultimo sondaggio (ISO 28000 - Sistema di Gestione per la Security nella Catena di Fornitura - ed ISO 39001 – Sistema di Gestione della Sicurezza Stradale), il numero attuale dei certificati validi sale 1.644.357. I certificati ISO 9001 ed ISO 14001 sono incrementati rispettivamente del 7% e del 9%. Notevoli risultano gli incrementi relativi ai certificati ISO 50001 (+ 69% rispetto al 2015) ed ISO 2000-1 (+ 63%), crescite dipendenti soprattutto dalla novità rappresentata dalla recente introduzione degli Standard. Fonti: ISO Survey 2016“Use of ISO management system standards continues to rise” by  Clare Naden.

 

 

ISO 9001:2015 ed ISO 14001:2015: rimane solo un anno di tempo per aggiornarsi

26 settembre 201726 settembre 2017
La data del 15 settembre 2018 segnerà la scadenza della validità delle certificazioni emesse in conformità alle precedenti versioni delle norme ISO 9001 ed ISO 14001; dal giorno successivo, infatti, tali certificazioni saranno valide solo se emesse in conformità alle nuove versioni 2015. Nel caso in cui ancora non lo aveste fatto, per portare a termine un’efficace transizione delle vostre certificazioni ai nuovi requisiti sarà necessario eseguire un audit con congruo anticipo rispetto alla perentoria data di scadenza. In questo modo evitereste problemi che potrebbero compromettere l’ottimale prosecuzione delle certificazioni (e, non ultimo, scongiurereste di dover affrontare un più oneroso esborso di denaro). DQS Italia vi supporterà durante tale percorso di transizione, con la Readiness Review / Gap analysis, per verificare lo stato di preparazione della vostra Organizzazione alla nuova versione delle ISO, con training sulla transizione, anche specifici per azienda, e con corsi di formazione specifici sulla gestione del rischio – basati sulla ISO 31000. Potete consultare i nostri corsi alla nostra pagina FORMAZIONE Non esitate a mettervi in contatto con noi!

La ISO 45001 per i Sistemi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro

30 giugno 201730 giugno 2017
In seguito all'ultimo incontro di Vienna nel febbraio 2017 dell’ISO/PC 283/WG1 ll draft della ISO/DIS 45001.2 è stato reso disponibile da marzo 2017 a tutti gli organismi di normazione nazionali membri, al fine di tradurlo. La votazione del secondo DIS è al momento in atto (dal 19 marzo fino al 13 luglio 2017). Su questo scenario i prossimi step prevedono:
  • Bozza Finale di Standard Internazionale (FDIS): la data obiettivo è il novembre 2017;
  • Se sarà ritenuta necessaria la fase finale di FDIS, o se sarà prodotto un alto numero di commenti (con conseguenti revisioni), la pubblicazione potrebbe avvenire a marzo 2018.
In definitiva quali cambiamenti ci si aspetta tra BS OHSAS 18001 e ISO 45001? Ci sono un paio di cambiamenti vale la pena notare: Lo standard avrà la stessa struttura di ISO 9001: 2015 e ISO 14001: 2015, e condividerà la stessa terminologia. Questo renderà più facile integrare la gestione ISO 45001 – QM - UM nel sistema di gestione globale.Lo standard segue il modello normale di Plan-Do-Check-Act (PDCA), che fornisce un quadro per le organizzazioni per ridurre al minimo il rischio di danno. Anche se questo focus sul rischio non è nuovo, l'accento sulla ISO 45001 su un approccio a rischio mette lo standard più in linea con ISO 9001: 2015 e ISO 14001: 2015, che assumono anche il rischio come punto di partenza. Ciò pone le basi per un focus sul contesto delle organizzazioni le quali sono tenute a comprendere le esigenze e le aspettative delle parti interessate (comunemente conosciute come stakeholders) e prendere in considerazione tutte le questioni interne ed esterne che influenzano la capacità dell'organizzazione di raggiungere i propri obiettivi di OH & S (Occupational Safety and Health). La nozione di contesto richiede che le organizzazioni guardino al di là della salute e della sicurezza all'interno delle proprie strutture e tengano conto delle condizioni di lavoro che non sono sotto il suo controllo diretto. Ciò si riflette sul lavoro con i subappaltatori e fornitori. Le politiche di approvvigionamento e approvvigionamento dovrebbero riguardare gli impatti su qualsiasi persona che svolga attività per l'organizzazione, o produce prodotti o fornisce servizi per esso. Un altro cambiamento che possiamo aspettarci è il ruolo più forte per la gestione superiore. La salute e la sicurezza diventeranno un aspetto centrale del sistema globale di gestione, che richiedono un forte impegno da parte della direzione superiore. Al tempo stesso sarà necessario coinvolgere tutti i dipendenti nel raggiungimento degli obiettivi di OH & S (Occupational Safety and Health). Maggiore esigenza di affrontare le problematiche legali e regolamentari di conformità in tutto il sistema di gestione, in tutte le fasi del PDCA-Cycle.     Credit: DQS CFS

Revisione di ISO 22000: Una panoramica delle modifiche in arrivo

30 giugno 2017
È stato esattamente un anno dal momento che DQS CFS è entrato a far parte del Global Compact delle Nazioni Unite, un'iniziativa volontaria per promuovere lo sviluppo sostenibile e una buona cittadinanza aziendale. Con la firma del Global Compact, DQS si impegna non solo a rispettare i dieci principi del Global Compact, ma anche a comunicare ogni anno sulle nostre misure di sostenibilità. Siamo lieti di annunciare che la nostra prima relazione sullo stato attuale è disponibile sul sito web Global Compact. Secondo l'ultimo sondaggio ISO, più di 32.000 organizzazioni della catena alimentare attualmente dispongono di un certificato ISO 22000. Dalla prima pubblicazione di ISO 22000 nel 2005, la quantità di organizzazioni che scelgono di implementare un sistema di gestione della sicurezza alimentare in conformità con lo standard ISO 22000 è cresciuta costantemente ogni anno. Durante quegli anni, però, gli utenti lungo la catena di approvvigionamento non solo hanno imparato molto sulla sicurezza alimentare, ma hanno anche affrontato nuove sfide. Ciò ha generato la necessità di una revisione completa dello standard. Scopo della revisione ISO 22000 Con la revisione, l'Organizzazione internazionale di standardizzazione mira a:
  • Chiarire concetti chiave che hanno causato confusione, quali i punti critici di controllo (CCP), i programmi di prerequisiti operativi (OPRP) e i programmi di prerequisiti (PRP).
  • Migliorare la leggibilità e l'usabilità dello standard
  • Garantire che lo standard sia rilevante per tutti gli attori della catena alimentare
  • Garantire che lo standard soddisfi le esigenze delle PMI
  • Aumentare la compatibilità di ISO 22000 con altri standard di sistema di gestione, adottando una struttura e una terminologia comuni.
Se la revisione progredisce secondo il piano, lo standard sarà pubblicato nel 2018 come ISO 22000: 2018. Al momento della scrittura, l'ultima bozza disponibile è il progetto di standard internazionale (DIS). Dopo la pubblicazione nel 2018, inizia un periodo di transizione per i siti certificati. Per coloro che non solo hanno implementato ISO 22000, ma sono anche certificati a FSSC 22000, vale la pena tenere presente che la nuova versione 4 entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2018. Ciò significa che per questi siti ci saranno due revisioni. ISO 22000: 2018 - Cambiamenti attesi La nuova versione conterrà un gran numero di modifiche minori che sono state introdotte per aumentare la leggibilità e la chiarezza dello standard. La nuova versione adotta la cosiddetta struttura ad alto livello (HLS), la struttura comune per tutti i nuovi standard di sistema di gestione. L'adozione di una struttura comune in tutti gli standard facilita l'integrazione di diversi sistemi di gestione. Gli utenti di ISO 9001: 2015, ISO 14001: 2015 e ISO 45001 avranno già familiarità con questa struttura e ciò renderà più facile per le organizzazioni unire ISO 22000 con gli altri standard sopra menzionati. In conformità con le modifiche apportate a ISO 9001: 2015 e ISO 14001: 2015, la nuova versione di ISO 22000 sarà anche uno standard basato sul rischio. Lo standard distingue tra i rischi a livello operativo (attraverso l'approccio Critical Control Point (HACCP)), nonché sul livello strategico del sistema di gestione e la sua capacità di raggiungere i propri obiettivi specifici. Lo standard ora distingue in modo continuo due cicli di piano-do-check-act (PDCA). Il primo riguarda il sistema di gestione nel suo insieme, mentre il secondo, all'interno di esso, affronta le operazioni descritte nella clausola 8, che contemporaneamente coprono i principi HACCP. Questo è illustrato nella figura seguente. Credit : DQS CFS, autore : Dr. Thijs Willaert

ISO 9001: 2015 e DQS a sostegno dei vaccini di qualità

30 giugno 2017
"Promuovere l'uso di vaccini e reagenti di buona qualità per il controllo e l’eradicazione delle malattie degli animali in Africa" è la dichiarata missione di AU-PANVAC, il Pan African Veterinary Vaccine Centre dell'Unione Africana, situato a Debre zeit in Etiopia. DQS Etiopia è molto orgogliosa di essere parte di questo importante impegno e di aver certificato con successo il sistema di gestione della qualità dell’istituto secondo ISO 9001: 2015. Il memoriale al cancello commemora il ruolo significativo che AU-PANVAC ha svolto nell'eradicazione del Rinderpest, grazie al loro impegno per la qualità e la garanzia della qualità. La certificazione dei sistemi di gestione della qualità continua a crescere lentamente in Africa, dove secondo l'inchiesta ISO del 2015, su più di un milione di certificati ISO 9001 emessi in tutto il mondo, la quota regionale è solo 1,2% (Europa: 42,5% e Asia orientale e regione del Pacifico: 40,9%). Credit : DQS Management Services Plc. http://www.dqsethiopia.com

L’avvento delle nuove norme ISO 9001 ed ISO 14001: riferimenti per le Organizzazioni che affrontano il processo di transizione

17 giugno 201617 giugno 2016
Dunque, ci siamo. Dal 15 settembre 2015, data di pubblicazione della nuova versione delle norme ISO 9001:2015 ed ISO 14001:2015, le Organizzazioni certificate secondo le vecchie norme avranno tre anni di tempo per adeguare i propri Sistemi di Gestione. Alla scadenza di tale periodo, infatti, tutti i certificati emessi secondo la ISO 9001:2008 e la ISO 14001:2004 cesseranno di valere. Cosa possono fare le Organizzazioni per non farsi cogliere impreparate? Un buon inizio è quello di consultare le guide emesse da IAF – International Accreditation Forum, denominate "Transition Planning Guidance for ISO 9001:2015" e "Transition Planning Guidance for ISO 14001:2015", che potrete trovare sul sito IAF www.iaf.nu Entrambe i documenti, che sono rivolti agli Enti di accreditamento, agli Organismi di certificazione, a consulenti e formatori, ed alle Organizzazioni che utilizzano o che sono certificate ISO 9001 e/o ISO 14001, sono stati elaborati per aiutare a predisporre le attività preliminari necessarie all'implementazione di un sistema di gestione conforme agli standard. In particolar modo, per le Organizzazioni, sarà necessario:
  • eseguire le attività specifiche per l’acquisizione dei contenuti dei nuovi standard;
  • identificare le attività necessarie per allineare l’attuale sistema di gestione ai nuovi standard;
  • sviluppare un piano di implementazione ed adeguamento, compresa la formazione e la sensibilizzazione a tutte le parti interessate.
DQS Italia potrà, inoltre, supportarvi durante tutto il percorso di transizione, con la Readiness Review / Gap analysis, per verificare lo stato di preparazione della vostra Organizzazione alla nuova versione delle ISO, con Training sulla transizione, anche specifici per azienda, e con Corsi di formazione specifici sulla Gestione del Rischio - basati sulla ISO 31000. Visitate la nostra sezione alla pagina FORMAZIONE Non esitate a contattarci per ogni ulteriore informazione.