Certificazione ambientale ISO 14001- Azione Sostenibile e Sicurezza Legale

La Certificazione ambientale ISO 14001: un modello da conseguire affinché si possa creare un sano equilibrio sistematico tra economia ed ecologia che può essere raggiunto, appunto, solo attraverso la protezione dell’ambiente. È per questo che nella tua azienda sono state implementate delle semplici misure per il raggiungimento della Certificazione ambientale ISO 14001 e la conseguente gestione ambientale.

Consideri un’azione ecologicamente responsabile come più di una semplice osservazione di obbligo legale o di limitazione dell’impatto ambientale – tu sei responsabile per il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali specifiche dell’organizzazione.

I processi ben definiti e chiaramente strutturati aiutano a raggiungere sistematicamente i tuoi obiettivi di rilevanza ambientale. Questo è esattamente dove viene riconosciuta a livello internazionale la Certificazione ambientale ISO 14001.

Un sistema di gestione certificato da DQS ISO 14001 manda un chiaro messaggio di impegno per i tuoi clienti, partner commerciali, e pubblico interessato.

Certificazione ambientale ISO 14001: come rendere i processi ambientali trasparentiCertificazione ambientale ISO 14001

La Certificazione ambientale ISO 14001 aiuta ad identificare l’impatto delle tue attività commerciali sull’ambiente.

Attraverso, infatti, lo sviluppo di misure adeguate crei fiducia, e risparmi con l’azione sistematica e lungimirante. Al centro vi è la prevenzione dei rischi ambientali, in modo particolare della sua manovrabilità.

Un altro punto focale è il rispetto della normativa vigente e l’adempimento delle disposizioni regolamentari.

I tuoi dipendenti svolgono un ruolo importante quando si tratta di gestire efficacemente la protezione ambientale: riconoscono la necessità di misure, e l’importanza di adeguare il sistema di gestione ambientale nel proprio ambiente di lavoro.

È possibile creare questo equilibrio di economia ed ecologia in maniera visibile e trasparente. Potrai anche migliorare la tua posizione di mercato e contribuire alla continuità della tua organizzazione per il futuro.

Come per la ISO 9001, la Certificazione ambientale ISO 14001 è basata sul ciclo PDCA (Plan-Do-Check-Act). Questo rende più semplice l’integrazione dei requisiti della norma all’interno dei sistemi di gestione esistenti, e l’implementazione di requisiti simili in tutte le aree tematiche.

La certificazione simultanea di un sistema di gestione integrato crea sinergie, perché l’alto livello di competenza tecnica degli auditors DQS consente la verifica parallela dei requisiti normativi.

Ecco come funziona la certificazione

L’efficacia del sistema di gestione ambientale verrà valutata complessivamente durante il processo di certificazione.

Per fare ciò, ci si sottoporrà al processo di certificazione classico di DQS:

Stage 1  – Audit on-site è la procedura iniziale con una analisi del sistema.

Stage 2  E’ l’Audit di certificazione effettivo, verrà effettuato il controllo dei processi aziendali in cui verrà confermata la conformità del sistema ai requisiti dello standard. Inoltre, i nostri auditors si concentreranno sull’individuazione di un potenziale miglioramento.

Un pre-audit può servire come una prima valutazione delle prestazioni, al fine di individuare i punti di forza e di debolezza. Gli audit annuali, poi, garantiranno il continuo sviluppo dell’organizzazione.

News

ISO 14001:2015 – Gestione Ambientale Sostenibile

La tua organizzazione è già certificata per l’ambiente o stai pianificando di implementare un sistema di gestione ambientale, per conseguire una Certificazione ambientale ISO 14001?

Se si, è importante sapere che la ISO 14001 è stata recentemente revisionata apportando cambiamenti significativi.  

Obiettivi, Struttura e Contenuti

Quali sono gli obiettivi essenziali dei requisiti aggiornati? L’idea è di integrare in maniera più decisa la Gestione Ambientale all’interno dei processi di business dell’organizzazione e di renderla, inoltre, più funzionale. Inoltre, la prova di una migliore prestazione ambientale deve essere dimostrata attraverso gli indicatori. Il potenziale che ne deriva può essere utilizzato in modo più efficace nell’interesse degli aspetti ambientali e di sostenibilità.

Un altro nuovo requisito per l’organizzazione riguarda l’identificazione del rischio ambientale. In linea con il concetto di “ciclo di vita”, gli aspetti ambientali rilevanti devono essere considerati anche per il futuro.

Vi sono dei cambiamenti nella struttura e nei contenuti: la struttura viene ora chiamata “Struttura di Alto Livello” (High Level Structure – HLS). Ciò descrive una struttura sovraordinata, che verrà utilizzata per tutti i futuri standard dei sistemi di gestione ISO. Per quanto riguarda il contenuto, non ci saranno sostanziali modifiche ai termini in uso, così come alle principali aree tematiche.

L’attenzione è rivolta anche alla valutazione del rischio, al miglioramento delle prestazioni ambientali, alle informazioni documentate ed alla comunicazione esterna. La standardizzazione strutturale e linguistica della nuova edizione è progettata per facilitarne l’uso, e per evitare differenze di interpretazione.

 

Se desideri informazioni in merito contattaci riempiendo i campi di questo modulo, sarai ricontattato da noi in tempi strettissimi.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Vorrei informazioni o richiedere un preventivo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Segui le nostre News
  • L’avvento delle nuove norme ISO 9001 ed ISO 14001: riferimenti per le Organizzazioni che...
    17 giugno 2016
Web Design MymensinghPremium WordPress ThemesWeb Development

L’avvento delle nuove norme ISO 9001 ed ISO 14001: riferimenti per le Organizzazioni che affrontano il processo di transizione

17 giugno 2016
Dunque, ci siamo. Dal 15 settembre 2015, data di pubblicazione della nuova versione delle norme ISO 9001:2015 ed ISO 14001:2015, le Organizzazioni certificate secondo le vecchie norme avranno tre anni di tempo per adeguare i propri Sistemi di Gestione. Alla scadenza di tale periodo, infatti, tutti i certificati emessi secondo la ISO 9001:2008 e la ISO 14001:2004 cesseranno di valere. Cosa possono fare le Organizzazioni per non farsi cogliere impreparate? Un buon inizio è quello di consultare le guide emesse da IAF – International Accreditation Forum, denominate "Transition Planning Guidance for ISO 9001:2015" e "Transition Planning Guidance for ISO 14001:2015", che potrete trovare sul sito IAF www.iaf.nu Entrambe i documenti, che sono rivolti agli Enti di accreditamento, agli Organismi di certificazione, a consulenti e formatori, ed alle Organizzazioni che utilizzano o che sono certificate ISO 9001 e/o ISO 14001, sono stati elaborati per aiutare a predisporre le attività preliminari necessarie all'implementazione di un sistema di gestione conforme agli standard. In particolar modo, per le Organizzazioni, sarà necessario:
  • eseguire le attività specifiche per l’acquisizione dei contenuti dei nuovi standard;
  • identificare le attività necessarie per allineare l’attuale sistema di gestione ai nuovi standard;
  • sviluppare un piano di implementazione ed adeguamento, compresa la formazione e la sensibilizzazione a tutte le parti interessate.
DQS Italia potrà, inoltre, supportarvi durante tutto il percorso di transizione, con la Readiness Review / Gap analysis, per verificare lo stato di preparazione della vostra Organizzazione alla nuova versione delle ISO, con Training sulla transizione, anche specifici per azienda, e con Corsi di formazione specifici sulla Gestione del Rischio - basati sulla ISO 31000. Visitate la nostra sezione alla pagina FORMAZIONE Non esitate a contattarci per ogni ulteriore informazione.